Tecnico Agrario

L’Istituto Tecnico Agrario si trova nel verde del parco di Contrada Balate, all’ingresso di Caltanissetta, ove sono ubicati i vari plessi scolastici, il Convitto con annessa mensa e l’azienda.

L’Istituto assolve al suo mandato di formazione tecnico/scientifica proponendosi, grazie alle superfici agricole di sua proprietà, come reale azienda agricola polifunzionale che alle grandi capacità produttive nell’ambito della cerealicoltura, dell’enologia, dell’industria olearia e della frutticoltura, affianca valide fattorie didattiche che fanno capo ai suoi campi catalogo per la salvaguardia e la valorizzazione del germoplasma tipico dell’entroterra siciliano.

All’interno di esse i nostri allievi possono svolgere i Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento (PCTO), in una modalità garantita, in ambito di sicurezza e di trasparenza nei rapporti lavorativi, dall’istituzione scolastica che ha come unico interesse la crescita umana e professionale dei suoi allievi.

All’interno della scuola, oltre ai laboratori di biologia e zootecnia, chimica, topografia e disegno tecnico, tecnologia e informatica, sono presenti le splendide collezioni ornitologiche e di plastici uniche nel loro genere.

All’azienda agraria annessa all’istituto, di circa 7 ettari di estensione, si aggiunge la grande azienda di Contrada “Sabucina”, ricadente in parte nella Riserva Naturale Orientata di Montecapodarso e dell’Himera settentrionale, nel cui centro aziendale sono allocati alloggi, magazzini, una corte ed un ricovero per le macchine. L’azienda è dotata di un oleificio (laboratorio didattico) per la trasformazione delle olive in olio e di una cantina (laboratorio didattico) atta alle vinificazioni in bianco e in rosso, all’invecchiamento in barrique e all’imbottigliamento.

L’azienda ha un’estensione di circa 69 ettari così suddivisi:

23 a seminativo semplice con rotazione biennale, 23 a bosco (eucalipti e pini), 10 a uliveto,

3,5 a mandorleto, 0,5 a pescheto, 1,5 a vigneto e 0,5 a pistacchieto;

A queste si aggiungono una molteplicità di coltivazioni in pieno campon e in serra che consentono agli studenti di cimentarsi nell’applicazione delle più moderne tecnologie dell’”agricoltura di precisione”, nuova frontiera della produzione agricola sostenibile.

Il nostro Istituto Tecnico, settore Tecnologico, indirizzo “Agrario Agroalimentare e Agroindustria”, a partire dal terzo anno presenta tre articolazioni:

  • Gestione dell’ambiente e del territorio – vengono approfondite le problematiche della conservazione e tutela del patrimonio ambientale, le tematiche collegate alle operazioni di estimo e al genio rurale.
  • Produzione e trasformazione – vengono approfondite le problematiche collegate all’organizzazione delle produzioni animali e vegetali, alle trasformazioni e alla commercializzazione dei relativi prodotti, all’utilizzazione delle biotecnologie.
  • Viticoltura ed enologia – vengono approfondite le problematiche collegate all’organizzazione specifica delle produzioni vitivinicole, alle trasformazioni e commercializzazione dei relativi prodotti, all’utilizzazione delle biotecnologie.

Il diploma di perito agrario consente anche di accedere a tutte le facoltà universitarie e, in particolare, alla facoltà di Agraria presente nella città di Caltanissetta e alle altre facoltà naturalistiche come Biologia, Scienze Naturali o Veterinaria, di cui costituisce titolo di accesso privilegiato.

Aspetto di particolare attualità è quello ambientale che necessita di figure professionali, sia nel settore pubblico che privato, che abbiano competenze specifiche in:

  • – ambiente e verde pubblico,
  • – risanamento ambientale,
  • – tutela e gestione delle acque sotterranee e superficiali.

L’istituto tecnico agrario è l’unica istituzione scolastica, presente nel territorio, in possesso della struttura e del know-how necessari a formare tecnici qualificati nel campo della tutela ambientale e della salvaguardia del patrimonio naturalistico del nostro territorio.

Inoltre, il Tecnico Agrario di Caltanissetta è da sempre impegnato in collaborazioni con enti locali, Università, associazioni e soprattutto aziende del territorio. Queste collaborazioni rappresentano momenti insostituibili di arricchimento e stimolo nelle relazioni degli studenti col mondo del lavoro e della ricerca.